Informazioni per gli iscritti

Informazioni per gli iscritti

Informazioni per gli iscritti

  CONTRIBUTO DI GESTIONE 2023

Ai sensi dell’art. 337 del decreto legislativo n. 209/2005 (Codice delle assicurazioni private), i periti assicurativi che si iscrivono nel Ruolo sono tenuti al pagamento di un contributo di gestione, il cui importo è stabilito annualmente con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze.

Con decreto del 7.12.2023 il contributo per l’anno 2023 è stato determinato in € 100,00.

Il contributo è dovuto dai professionisti che risultano iscritti nel Ruolo alla data del 30.5.2023 e dovrà essere corrisposto entro il 30.3.2024.

Per effettuare il versamento dovrà essere utilizzata la piattaforma PagoPA (funzione “altre tipologie di pagamento – 5) contributo annuo ruolo periti”) tramite la quale ciascun perito potrà scegliere se:
  • pagare immediatamente on-line con carta di credito/debito, addebito sul conto corrente, altri metodi di pagamento;
  • generare e scaricare un avviso con il quale effettuare il pagamento successivamente, ad esempio recandosi di persona presso il proprio sportello bancario od un tabaccaio abilitato.
Si ricorda che il mancato pagamento del contributo è motivo di cancellazione dal Ruolo e di riscossione tramite cartella esattoriale delle somme dovute.

I periti iscritti nel Ruolo sono tenuti a comunicare a CONSAP:

  1. la perdita dei requisiti previsti per l'iscrizione, entro dieci giorni lavorativi dal verificarsi dell'evento;

  2. la variazione delle informazioni fornite all'atto dell'iscrizione, entro venti giorni lavorativi dalla variazione stessa, mediante il modello "Allegato 6" scaricabile nella sezione Modulistica.
La cancellazione dal ruolo avviene su richiesta dell'iscritto a seguito di presentazione di apposita domanda in bollo da € 16, secondo lo schema di cui all'"Allegato 4" presente nella sezione Modulistica. La cessazione dell'attività di perito non corredata dalla richiesta di cui sopra non esime l'interessato dal pagamento del contributo annuale.

Si ricorda che l'avvenuta cancellazione dal Ruolo non esime dall'adempimento degli obblighi previsti dall'art. 337 del Codice delle assicurazioni private, relativi al pagamento del contributo di vigilanza (dal 2015 denominato contributo di gestione) per le annualità di iscrizione al Ruolo nel contempo maturate da tutti gli iscritti al 30 maggio di ogni anno. 

Consap procede alla cancellazione d'ufficio del perito nei casi di:

  • radiazione;
  • perdita di uno dei requisiti previsti per l'iscrizione;
  • sopravvenuta incompatibilità (iscrizione nel registro intermediari, esercizio dell'attività di riparatore di veicoli e di natanti, dipendenti pubblici con rapporto di lavoro a tempo pieno ovvero a tempo parziale quando superi la metà dell'orario lavorativo a tempo pieno);
  • mancato versamento del contributo di gestione.
Il perito cancellato può chiedere la  reiscrizione , presentando una apposita domanda in bollo di €16 redatta secondo lo schema di cui all' "Allegato 5" presente nella sezione Modulistica .

Nella domanda va attestato di aver provveduto al versamento della tassa di concessione governativa di € 168,00. Tale importo deve essere pagato mediante bollettino di  conto corrente postale n. 8003 , intestato a  "Agenzia delle Entrate - Centro Operativo di Pescara - Tassa concessioni governative"  causale "Tassa iscrizione nel Ruolo dei periti assicurativi".