Pagina

Conservazione e gestione degli archivi cartacei ed elettronici e attività di supporto alla gestione del flusso della corrispondenza in entrata ed in uscita

Appalto per la “Conservazione e gestione degli archivi cartacei ed elettronici e attività di supporto alla gestione del flusso della corrispondenza in entrata ed in uscita”.

Pubblicato sulla G.U.E. GU/S S195 11/10/2017.

Pubblicato sulla G.U.R.I. 119 2017.

Errata Corrige: Il numero esatto di CIG mediante il quale effettuare il necessario pagamento del contributo è il seguente : 7227379DD0

Allegati

Provvedimenti

Commissione Aggiudicatrice

Aggiudicazione

FAQ

D: Il valore complessivo dell’affidamento indicato nel bando e nel disciplinare pari ad euro 9.448.004,40 non coincide con il valore indicato nel capitolato tecnico. È corretto quello indicato nel bando?
R: La risposta è affermativa. Si evidenzia che il valore complessivo dell’operazione indicato nel paragrafo 15 pagina 36 del Capitolato Tecnico pari ad euro 9.438.804,40 costituisce un refuso; il dato corretto è quello indicato nel Bando di gara italiano GURI n. 119 del 13/10/2017 pari ad euro 9.448.004,40 e confermato nel Disciplinare di Gara al paragrafo 5 pagina 4.
D: Le certificazioni richieste nel disciplinare di gara sono da intendersi “conditio sine qua non” ai fini della partecipazione alla procedura selettiva? Per le attività elencate al paragrafo 8.5 lett d, le certificazioni relativi ai settori 31 e 35 devono essere possedute entrambe per tutte le attività descritte nel citato paragrafo?
R: Nel disciplinare di gara al paragrafo 8.5 lett d), è chiarito che l’operatore economico che non sia in possesso della Certificazione di Qualità della serie UNI EN ISO 9001 per i settori di attività 31 e 35, potrà utilizzare un mezzo di prova equivalente al fine di attestare il possesso del requisito richiesto, anche in virtù dell’espresso richiamo operato all’art.87 comma 1 del d lgs 50/2016.
Coerentemente, al successivo paragrafo 8.7 comma 9, ugualmente si potrà utilizzare un mezzo di prova equivalente al fine di attestare il possesso del requisito richiesto.
Tanto premesso e chiarito, la carenza della Certificazione di Qualità della serie UNI EN ISO 9001 per i settori richiesti non comporta di per sé l’esclusione dell’operatore economico dalla presente procedura di gara.
Infine si chiarisce che i settori di attività 31 e 35 previsti  al paragrafo 8.5 lett d) sono riferiti alle attività elencate di seguito nel citato punto del disciplinare ciascuno per quanto di propria pertinenza (ad es. il settore di attività pertinente per i locali è il 35).
D: In riferimento all'articolo 8.5 punto d) del disciplinare di gara, viene richiesta la certificazione di qualità ISO 9001 per i settori di attività 31 e 35. La scrivente società, sul proprio certificato ISO 9001 ha indicato il settore di attività 31A - 33 -35 - 39: si chiede se il settore 31A possa soddisfare il requisito di gara, posto che nelle certificazioni ISO 14001 e ISO 18001, il settore di attività indicato dall'ente certificatore è il 31 e non il 31A?
R: Il settore di accreditamento 31A soddisfa il requisito di gara 31 per la certificazione di qualità ISO 9001.
D: I requisiti di fatturato globale ed il requisito cui al punto 8.5 lettera c) inerente il numero dei dipendenti può essere oggetto di avvalimento? Se si possono esserci di più di due aziende ausiliarie?
R: Il ricorso all'istituto dell'avvalimento nei casi delineati, risulta in astratto ammissibile. Ex art. 89 comma 6 D.lgs 50/2016 e ss.mm.ii è ammesso l’avvalimento di più imprese ausiliare. Infine si sottolinea che il ricorso all’istituto dell’avvalimento deve essere conforme a tutte le previsioni dettate nell'art.89 del dlgs 50/2016.
D: Con riferimento alle certificazioni di qualità richieste dal disciplinare ed al Vs. ultimo chiarimento pubblicato sul sito, quale può essere considerato come mezzo di prova equivalente al fine di attestare il possesso del requisito richiesto, anche in virtù dell’espresso richiamo operato all’art.87 comma 1 del d lgs 50/2016?
R: Qualunque documento proprio o di terze parti dal quale si evinca un livello di qualità corrispondente ai requisiti previsti dalla certifica di qualità della serie UNI EN ISO 9001 per i settori richiesti.
D: Il non possesso di una certificazione di qualità comporta esclusione dalla gara?
R: Fermo restando che il possesso delle certificazioni non comporta esclusione dalla procedura selettiva in argomento, costituisce "conditio sine qua non" di partecipazione il possesso dei requisiti di qualità previsti dalle certificazioni summenzionate.
D: Si chiede se i CV da fornire a corredo dell’offerta sono solo quelli delle figure apicali e riportati al punto 7.1 della tabella di valutazione presente sul Disciplinare, ovvero: RESPONSABILE DEL CONTRATTO, RESPONSABILE E TECNICO DI PROGETTO e ARCHIVISTA.
R: I cv che devono essere allegati, secondo le modalità indicate nei documenti di gara, sono quelli indicati nel criterio di valutazione 7.1 (figure manageriali) e 7.2 (gli operatori impiegati nella gestione del servizio).