Rilascio del Certificato attestante l’emissione di una garanzia assicurativa o finanziaria a copertura della responsabilità civile per i danni dovuti da inquinamento da combustibile delle navi

Con la legge del 1° febbraio 2010, n. 19 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 22 febbraio 2010, n. 43) è stata autorizzata l’adesione della Repubblica Italiana alla Convenzione sulla responsabilità civile per i danni dovuti da inquinamento da combustibile delle navi, redatta a Londra il 23 marzo del 2001 (c.d. “Convenzione Bunker Oil”), nonché l’adozione delle necessarie norme di adeguamento dell’ordinamento interno. A seguito dell’adesione a tale Convenzione - già operativa a livello internazionale dal novembre 2008 – anche in Italia è stato introdotto un regime di c.d. responsabilità aggravata per i danni da inquinamento causati dal versamento in mare degli idrocarburi presenti a bordo delle navi (art. 3 Convenzione Bunker Oil). Tale responsabilità è posta in capo allo “shipowner” (inteso come il proprietario, incluso il proprietario registrato, il conduttore a scafo nudo, il gestore e l’armatore della nave) che ha l’obbligo di coprire detta responsabilità attraverso la stipula di una garanzia assicurativa o finanziaria (art. 7, par.3, della Convenzione Bunker Oil) Il rilascio di siffatta copertura deve essere provato mediante l’esibizione di uno specifico Certificato, rilasciato su richiesta da un ente appositamente abilitato, che deve essere conservato a bordo della nave e depositato in copia presso l’ufficio di iscrizione della nave (art. 7, par. 3-5, della Convenzione Bunker Oil). Il Ministero dello Sviluppo Economico, in attuazione delle incombenze conferitegli con l’art. 4, c. 1 e c. 2, della legge di adesione ha individuato Consap spa, quale ente abilitato al rilascio del Certificato con l’emanazione del decreto del 20 maggio 2010 concernente anche la disciplina relativa al rilascio del citato certificato successivamente riformulata con decreto del 20 dicembre 2012. Il 18 novembre 2010 la Repubblica Italiana ha depositato presso il Segretariato Generale dell’IMO lo strumento di ratifica della Convenzione Bunker Oil che, come previsto dall’art. 14 della stessa, entrerà in vigore nello Stato aderente non appena saranno decorsi tre mesi dall’avvenuto deposito dello strumento. Consap, pertanto, provvederà a far data dal 18 febbraio 2011 – giorno di entrata in vigore in Italia della Convenzione - ad emettere i Certificati su richiesta dei soggetti legittimati secondo le modalità stabilite nel decreto del 22 settembre 2010. La procedura on-line per la preparazione e l'inoltro delle richieste di certificazione Bunker Oil è disponibile al seguente indirizzo: http://bunkeroil.consap.it/bunkeroil

Per eventuali chiarimenti in merito alla trasmissione delle richieste e della modulistica da utilizzare, si invita a contattare Consap.