CHI SIAMO

 

Nascita della società

CONSAP Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici S.p.A., interamente partecipata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, è stata costituita nel 1993 per scissione dall'Istituto Nazionale delle Assicurazioni (INA), in occasione della sua privatizzazione.

All'atto della costituzione, sono state attribuite a Consap, in regime di concessione dell'allora Ministero dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato (oggi Ministero dello Sviluppo Economico), le attività di rilievo pubblicistico già presso l'INA, tra cui le c.d. “cessioni legali”, quote di premi che le compagnie di assicurazione versavano per legge all'INA sui rischi assunti per le polizze vita e che Consap aveva avuto l'incarico di restituire alle compagnie stesse.

Alle iniziali attività ereditate dall'INA, in particolare la gestione dei Fondi di Garanzia e Solidarietà, se ne sono poi aggiunte numerose altre, attribuite a Consap per legge o per concessione o per convenzione in quanto attinenti alle finalità istituzionali della Società, per i loro aspetti pubblicistici.

Consap è configurata come società per azioni proprio per assicurare lo svolgimento di tali compiti con criteri di efficacia, efficienza ed economicità.

Ruolo di Consap

Consap, come testimonia il suo acronimo, svolge, in regime di concessione, servizi assicurativi pubblici volti, in linea di massima, alla copertura dei “rischi della collettività” non risarcibili dai normali meccanismi contrattuali.

La Società, infatti:

  • rappresenta il modello dell' "assicuratore pubblico" che si pone come indispensabile complemento al comparto assicurativo tradizionale, intervenendo in forma sussidiaria rispetto al mercato ed esprimendo una spiccata sensibilità alle problematiche dei danneggiati, unita ad una rigorosa gestione del denaro della collettività;
  • svolge numerose altre attività e funzioni di interesse pubblico di particolare complessità, rivolte ad assicurare la pronta soddisfazione delle istanze avanzate da vittime/consumatori/utenza;
  • può ricevere direttamente in affidamento dalle Pubbliche Amministrazioni fondi e attività da gestire per conto dello Stato, sempre a vantaggio della collettività (c.d. in house);
  • è organizzata a somiglianza di una holding, in quanto i fondi e le attività costituiscono gestioni separate.

Consap è una società sottoposta al controllo contabile della Corte dei Conti.

Il patrimonio di Consap è autonomo rispetto a quello dei Fondi gestiti, le cui contabilità sono separate e il rendiconto di ciascun Fondo è certificato da una società di revisione. Per garantire la tutela dell'integrità dei Fondi e nel contempo assicurare un margine di redditività agli stessi, Consap impiega le liquidità disponibili dei Fondi esclusivamente in investimenti sicuri ed adeguati, anche in base a specifiche prescrizioni normative.

Le attività gestite per conto delle amministrazioni statali, in riferimento sia ai Fondi che alle altre funzioni di rilievo pubblicistico, non sono svolte a fine di lucro.

Nelle concessioni e nelle convenzioni viene delineata in modo circostanziato l'operatività, nonché stabiliti dettagliatamente i compiti affidati alla Concessionaria da parte delle amministrazioni concedenti: a Consap, quindi, non è attribuito alcun potere discrezionale nello svolgimento di tali funzioni.

Sussidiarietà, solidarietà e trasparenza

Le delicate funzioni attribuite a Consap possono essere ben inquadrate nei seguenti principi:

  • il principio di sussidiarietà caratterizza l'intervento che la Società svolge nella gestione dei fondi e delle altre attività di rilievo pubblicistico, in quanto concretizza lo svolgimento di compiti che lo Stato dovrebbe, altrimenti, gestire in proprio, contribuendo al miglior funzionamento di importanti ambiti produttivi, in particolare di quelli assicurativo e finanziario;
  • il principio di solidarietà connota l'azione di Consap laddove il suo intervento esprime in pieno il ruolo “sociale” dell'assicurazione, attraverso la partnership fra pubblico e privato, a tutela delle vittime di fattispecie che non troverebbero altrimenti protezione;
  • il principio della trasparenza, cui Consap deve necessariamente ispirare la propria azione, si esplica in una informazione chiara e corretta nei confronti degli utenti ed è particolarmente apprezzata dalle Associazioni dei Consumatori.

Prospettive future

Ai compiti già attribuiti a Consap nel settore assicurativo potrebbero aggiungersene altri, in ambiti “complementari” al mercato, a copertura di rischi attualmente sottoassicurati, quali quelli relativi alla responsabilità civile professionale (ad esempio, la c.d. medical malpractice), alla copertura dei rischi da calamità naturali.

Consap estenderà le attività strumentali in atto svolte a vantaggio del comparto economico-finanziario negli interventi di prevenzione delle frodi sui mezzi di pagamento, nonchè sugli strumenti attraverso i quali viene erogato il credito al consumo.

In linea generale, l'operatività della Società è sempre più proiettata verso l'utilizzo del sito internet e degli interscambi telematici, con riflessi positivi in termini di tutela ambientale - grazie soprattutto al processo di migrazione dal cartaceo all'elettronico - in un ragionato contemperamento degli interessi delle categorie più deboli.